Rinforzo e filtro-separazione di terreni a bassa portanza

Sono strutture piane e regolari formate dall’intreccio di due o più serie di fili costituiti da fibre sintetiche: elementi di ordito, paralleli al senso di produzione, ed elementi di trama, perpendicolari ai primi, che consentono di ottenere aperture regolari e di piccole dimensioni. In relazione alla sezione della fibra e alla tipologia di tessitura, possono essere suddivisi in geotessuti monofilamento, a bandelette o nastri appiattiti, o con sistema a maglieria in catena con inserzione di trama (‘knitted geocomposite’).

I geotessuti vengono generalmente utilizzati in opere stradali come rinforzo e separazione di sottofondo o alla base di rilevati.

I geotessuti realizzati in fibre di poliestere ad alta tenacità presentano un ottimo comportamento al creep (deformazione sotto carico costante nel tempo) e sono disponibili in un vasto range di resistenze: da 50 kN/m a 800 kN/m in direzione longitudinale.

I geotessuti in nastri o bandelle di polipropilene offrono un’ottima resistenza chimica e sono disponibili nelle resistenze da 18 kN/m a 100 kN/m in direzione longitudinale.