Sistemi di trincee drenanti

Il territorio italiano, a causa della conformazione litologica e geomorfologica, è di per sé un sistema particolarmente sensibile ed instabile. Se poi alla naturale e generalizzata predisposizione all'instabilità uniamo gli effetti del dissesto causato dall'uomo sia con interventi non idonei, sia con una gestione poco attenta delle risorse ambientali, otteniamo la spiegazione di un grandissimo numero di eventi franosi, talora anche catastrofici, che caratterizzano le cronache degli ultimi anni in ogni nostra regione.

Un fattore di instabilità dei pendii naturali è talvolta la presenza d’acqua di falda negli strati di terreno più superficiali. La realizzazione di un’opportuna rete di trincee drenanti consente di abbassare il livello della falda in modo da consentire la stabilità del pendio stesso.

Con i sistemi di drenaggio Enkadrain si possono realizzare le trincee drenanti in sezioni di scavo ridotte, riutilizzando per il rinterro lo stesso terreno dello scavo senza dover impiegare materiale inerte granulare. Il sistema di drenaggio Enkadrain sostituisce e migliora infatti le prestazioni dei dreni tradizionali in materiali inerti in quanto, oltre a garantire un'elevata funzione drenante e filtrante nel tempo, evita l'intasamento dei tubi microforati Greendrain, utilizzati come collettori per lo smaltimento rapido delle acque captate dal sistema.

L'Enkadrain, grazie alla sua leggerezza e maneggevolezza, può essere posato anche in siti di difficile accesso. Il collegamento ai tubi realizzato preventivamente consente di posare il materiale completamente da fuori scavo, con indubbi vantaggi di sicurezza in cantiere. Oltre alla consolidazione dei versanti, le trincee drenanti trovano utile applicazione nell’evitare la presenza permanente dell’acqua nelle sovrastrutture stradali.