Sistemi impermeabili per coperture zavorrate ed esposte
Impermeabilizzazione copertura

Schede Verticali

Nella scelta del tipo di impermeabilizzazione di una copertura diverse sono le possibili soluzioni in funzione della finitura superiore scelta dal progettista:

  1. copertura zavorrata
  2. copertura esposta

COPERTURA ZAVORRATA

Le coperture zavorrate sono la tipologia più comunemente utilizzata su strutture portanti in calcestruzzo.
L’esperienza insegna che le membrane per coperture zavorrate sono soggette a tipi di stress diversi rispetto alle membrane per coperture a vista. Le condizioni microclimatiche presenti immediatamente sopra la membrana di impermeabilizzazione originate dalla presenza della zavorra impongono in maniera essenziale la scelta di membrane di impermeabilizzazione dalle caratteristiche più appropriate.
La membrana proposta per questi tipi di applicazioni è HarpoPlan ZDUV, appositamente concepite per l’impermeabilizzazioni di coperture zavorrate.
Proprietà specifiche: resistente ai raggi UV, elevata resistenza all’invecchiamento; elevata resistenza agli agenti ambientali comuni; elevata stabilità alle variazioni dimensionali; elevata resistenza alle sollecitazioni meccaniche; elevata resistenza a trazione ed elevato allungamento; eccellente flessibilità a freddo; elevata permeabilità al vapore acqueo; ottima saldabilità. resistenza alla penetrazione delle radici (UNI 11235 secondo EN 13948)
HarpoPlan ZDUV risulta soluzione ideale per impermeabilizzare coperture a verde pensile senza prevedere ulteriori fogli antiradice in quanto resistente alle radici a norma UNI 11235 secondo EN 13948.
Il peso della zavorra per contrastare l’effetto dinamico del vento verrà determinato sulla base del carico atteso del vento e dovrà essere posata prima possibile dopo l’installazione della membrana.
La divisione Harpo verdepensile propone numerose soluzioni tecniche e creative per sistemi zavorrati. Numerosi sistemi che soddisfano le diverse esigenze di posa o di utilizzo.
Una volta prescelta la corretta impermeabilizzazione antiradice con HarpoPlan ZDUV sulla copertura sono possibili ad esempio due tipologie di zavorra a verde pensile:
verde pensile di tipo ESTENSIVO: sistema adatto ad ambienti di forte urbanizzazione e sigillatura di superfici quali zone industriali e artigianali. E' caratterizzato dalla vegetazione composta da erbacee con uno sviluppo in altezza contenuto o da arbusti di piccola taglia e, in generale, mantiene contenuti il peso, i costi di realizzazione e di manutenzione. Le principali funzioni nell'impiego di coperture a verde pensile estensivo sono di carattere ambientale, compensatorio e mitigatorio
verde pensile di tipo INTENSIVO: sistema che rappresenta la soluzione ottimale quando si richiede alla stratigrafia pensile di offrire uno spazio fruibile a tutti gli effetti. Questo sistema offre la possibilità quindi di realizzare superfici a tappeto erboso calpestabile e contemporaneamente superfici ricoperte con specie cespugliose di media grandezza, alberi ed elementi di arredo.

COPERTURA ESPOSTA

Nel qual caso si optasse per un sistema di impermeabilizzazione a vista, escludendo ogni tipo di zavorra, il metodo di applicazione con membrana Harpoplan sarà a posa libera fissata meccanicamente.
Questa tecnica di installazione rappresenta una soluzione:
• Leggera perché particolarmente indicata ad esempio per “coperture leggere” di costruzioni industriali, magazzini, centri fieristici con strutture portanti in profili metallici grecati.
• Flessibile poiché la membrana viene posata libera e assicurata al supporto a mezzo di fissaggi meccanici puntuali. Il sistema, realizzato in semi-indipendenza garantisce la possibilità di assorbire in modo ottimale i movimenti strutturali.
• Sicura dal punto di vista dell’ancoraggio alla struttura da apposite verifiche eseguite dalla ditta fornitrice dei fissaggi meccanici;
• Semplice in fase di posa: tutti i componenti del sistema di copertura del tetto vengono posati con rapidità e semplicità
• Riduzione delle necessità di manutenzione.

La membrana proposta per questi tipi di applicazioni è HarpoPlan FMD colore bianco ad alto indice di ALBEDO, appositamente concepite per l’impermeabilizzazioni di coperture esposte, ovvero ove la membrana rimane permanentemente esposta agli agenti atmosferici.
Proprietà specifiche: SRI (Solar Reflectance Index) per la certificazione LEED >  78 % alto indice di ALBEDO (95,30 %) permette di abbattere le temperature sulla copertura rispetto ad una soluzione tradizionale, a favore quindi di una maggiore durabilità dell’impermeabilizzazione, minore shock termico a carico delle strutture e ad una maggiore stabilità di tutta la stratigrafia impermeabile,elevata resistenza ai raggi UV, all’invecchiamento,agli agenti ambientali comuni,alle sollecitazioni meccaniche; elevata stabilità alle variazioni dimensionali; eccellente flessibilità a freddo; elevata permeabilità al vapore acqueo;ottima saldabilità;
L’ancoraggio della stratigrafia di impermeabilizzazione viene ottenuto a mezzo di appositi elementi che attraversando i diversi elementi fanno presa direttamente sulla struttura portante. Il sistema di ancoraggio deve contrastare adeguatamente l'azione del vento, che tende a sollevare l'impermeabilizzazione dalla struttura, creando notevoli sforzi di trazione sulla membrana. Il calcolo dei fissaggi meccanici viene eseguito sulla base delle linee guida e delle normative vigenti, secondo le specifiche condizioni di progetto.

GRAZIE AD HARPOPLAN FMD BIANCO : ATTENUAZIONE DEL FENOMENO “ISOLA DI CALORE”

RAFFRESCAMENTO PASSIVO ATTRAVERSO L’USO DI SUPERFICI ALTAMENTE RIFLETTENTI

Le temperature dell’aria nelle zone urbane sono di norma superiori a quelle della campagna circostante. Questo fenomeno che ha come conseguenza la formazione di un ambiente competamente diverso rispettto alla regione in cui viene ubicato viene detto “isola di calore”.
Il fenomeno si acutizza soprattutto nei mesi estivi, quando le aree densamente urbanizzate sono caratterizzate da temperature più elevate, per effetto del calore prima accumulato e poi rilasciato dai materiali che caratterizzano le nostre città (cemento, asfalto, superfici vetrate…).
L’impiego in copertura della membrana HarpoPlan FMD di colore bianco ad alto indice di albedo,  in alternative alle guaine di colore nero, garantisce la riduzione del calore all’altezza della membrana grazie al suo alto valore riflettente, contribuendo alla riduzione del fenomeno isola di calore e riducendo l’eccessivo riscaldamento delle coperture nei mesi estivi riducendo i consumi elettrici per la climatizzazione dei fabbricati.
Un’ elevata riflettenza della luce solare riduce la parte dei raggi solari incidenti sulla superficie che si tramutano in calore.