testo
Aree a verde tematico - verdepensile

Schede Verticali

Interessante campo di applicazione è la progettazione di giardini tematici personalizzati e progettati per interpretare esigenze e bisogni diversi in funzione dei futuri fruitori fornendo loro interessanti benefici.
Le possibilità sono infinite e prevedono ovviamente una corretta e attenta loro progettazione in funzione dell’obbiettivo da raggiungere.

Alcuni esempi:

Giardini progettati per promuovere la riabilitazione psicologica, motoria, sensoriale di pazienti con differenti disabilità.

  • giardini terapeutici
  • ​trasmettere sensazioni rilassanti attraverso il contatto con la terra e l’osservazione di forme, colori, ombre e luci dei vegetali, il giardino stimola le capacità percettive, mentre quelle affettive vengono attivate dal prendersi cura di una pianta
  • ridurre i problemi comportamentali;
  • ridurre l'uso di psicofarmaci;
  • manifestare la propria creatività a contatto con la natura;
  • mettere a disposizione un luogo accogliente e stimolante dal punto di vista relazionale e ambientale;
  • trasmettere sensazioni fisiche e sensoriali rilassanti;
  • l’ortoterapia ad esempio offre la possibilità di unire manualità e creatività in uno spazio all’aperto, ma protetto rispetto al mondo esterno che ad alcuni spesso appare come un ambiente totalmente ostile.
  • giardini per anziani: giardini per la riabilitazione
  • giardini per malati di Alzeimer: giardini progettati con grande attenzione soprattutto per quanto riguarda i percorsi in quanto il malato di Alzheimer perde facilmente l’orientamento ma nel contempo ha l'esigenza di vagabondare e muoversi spesso. Il giardino progettato per questi pazienti dovrà offrire:
  • facilità d'orientamento,
  • sicurezza,
  • libertà di movimento,
  • stimolazione sensoriale

Tutti aspetti fondamentali per rendere i percorsi nei giardini sicuri.
Alcuni medici dicono che l'allungamento della vita media ha reso quanto mai di emergenza le tematiche delle patologie legate all'età e che il giardino non fa tornare la memoria ai malati, nè li guarisce, ma sicuramente migliora la qualità della loro vita.

  • giardini per non vedenti: progettati per far fronte a deficit sensoriale: deficit visivo

In questi tipo di giardini vengono scelte particolari essenze in grado di stimolare positivamente l'apparato sensoriale grazie ad aromi e profumi, particolare predisposizione alla stimolazione sensoriale
In questi progetti potranno essere sfruttate le soluzioni Harpo a drenaggio continuo integrando aree a verde intensivo a giardini pensile, bordure ad estensivo ad aromatiche per richiamare la memoria olfattiva, ad aree pavimentate realizzate al di sopra dei drenaggi Harpo rispettando una particolare attenzione ovviamente alle differenti disabilità.

Giardini con finalità didattiche/ludiche:

  • giardini dei bambini

In questi progetti potranno essere sfruttate al massimo le soluzioni Harpo a drenaggio continuo integrando aree a verde intensivo leggero ad aree pavimentate realizzate al di sopra dei drenaggi Harpo con varie finiture a scelta della D.L. come ad esempio  percorsi pavimentati in calcestre, in lastre di pietra, in legno, finiture tipo a granuli di gomma antitrauma o eventualmente anche vasche che contengano sabbia per la gioia dei più piccoli; il tutto senza creare alcuna interruzione al libero deflusso delle acque meteoriche e impermeabilizzando in continuo tutta la superficie.

Il giardino della meditazione

  • Protagonista principale è la soluzione a tappeto erboso, attorno al quale si distribuiscono spazi destinati alla meditazione: si potranno avere zone a giardino Zen, sistemi estensivi a prato naturale, percorsi d’acqua etc...

Giardino della salute

L'antica arte di curarsi con le piante sta ritrovando oggi nuovo e sempre maggiore interesse:

Fitoterapia, aromaterapia e floriterapia (fiori di Bach) tornano ad interessare e soprattutto a curare.

Alcune soluzioni che potranno essere impiegate:

sistemi estensivi ad aromatiche (Salvia, Menta e Lavanda, Piante di Origano, di Timo e di Salvia Rosmarino) o sistemi estensivi a composito (a titolo d’esempio interessante uno fra tutti il biancospino, i cui fiori, sono utilizzati in fitoterapia per abbassare la pressione sanguigna e regolarizzare il battito cardiaco); integrati a percorsi e camminamenti su drenaggio continuo Harpo (ad es. calcestre o lastre di pietra su lapillo no crush)