pavimentazioni carrabili su drenaggio continuo Harpo
Verdepensile - aree carrabili - Harpo

Schede Verticali

La scelta dell’ idonea stratigrafia e dell’idonea impermeabilizzazione per aree carrabili dipende dal tipo di finitura superiore prescelta dal progettista, che dipenderà dall’utilizzo previsto, dal traffico atteso o da scelte progettuali orientate alla gestione delle acque meteoriche.
Le soluzioni per questa tipologia di copertura sono soggette comprensibilmente a tipi di stress diversi rispetto alle coperture zavorrate fruibili solo pedonalmente.

La presenza di un transito carrabile impone in maniera essenziale:

  • la scelta di membrane di impermeabilizzazione dalle caratteristiche appropriate
  • la corretta progettazione della stratigrafia al di sopra dell’impermeabilizzazione per evitare che le sollecitazioni che si sviluppano sulla superficie finita superiore si trasmettano a livello dell’impermeabilizzazione (i rischi sono la sua lacerazione).

Il dimensionamento, il frazionamento, le caratteristiche meccaniche e le metodologie di realizzazione della pavimentazione carrabile dovranno rispondere alle esigenze d’utilizzo previste in progetto e al traffico atteso.

Il progettista può optare quindi per diverse soluzioni:

  • prato carrabile con grigliato alveolare Ritter verde
  • autobloccanti
  • ghiaia con grigliato alveolare Ritter grigio
  • massetto in c.a. di protezione (ove superiormente sono possibili ogni tipo di finitura)

Ottimale risultano le soluzioni che integrano le sopra descritte stratigrafie realizzabili su drenaggio continuo Harpo.
Il vantaggio nell'integrare soluzioni differenti, garantendo continuità di drenaggio e permeabilità della superficie è di individuare quali sono le esigenze legate alla fruibilità, l’estetica ma non da ultimo la gestione delle acque meteoriche, aspetto importantissimo soprattutto in piazzali destinati a parcheggio. 

Seguono quindi le proposte Harpo verdepensile:

Sistema transitabile per traffico leggero
-  aree di sosta: sistema a prato carrabile drenante con ProGrass Proteggi prato verde
-  corsie di transito: sistema ad autobloccanti

Caratteristiche

Ove la superficie di copertura fosse destinata a parcheggio, ottimale risulta la soluzione che integra l’impiego di autobloccanti su strato drenante per le corsie di transito e soluzione a prato carrabile per le aree di sosta. Il vantaggio della soluzione è l’integrazione di soluzioni differenti, garantendo continuità di drenaggio e permeabilità della superficie.

NOTA:

La fondazione drenante sulla quale verrà posata la pavimentazione dovrà essere opportunamente confinata per evitarne il movimento.
Tali confinamenti potranno essere realizzati con cordoli in cls gettati in opera o prefabbricati al di sopra del drenaggio continuo Harpo v
erdepensile senza quindi interrompere il libero deflusso delle acque meteoriche.
Sulla parte superficiale della stratigrafia Harpo verdepensile verrà collocato il sistema di celle a nido d’ape ProGrass Proteggi prato Ritter, che verrà poi tamponato fino a circa ¾ dell’altezza con substrato specifico per prato carrabile.

Sistema transitabile per traffico leggero
-  aree di sosta: sistema a ghiaino carrabile drenante con ProGrass Proteggi prato grigio
-  corsie di transito: pavimentazione su massetto armato e finiture in cemento/asfalto/lastre di pietra allettate con malta

La realizzazione di un sistema carrabile su massetto armato risulta ottimale nel caso di superfici carrabili soggette a passaggio di mezzi pesanti, o con elevata frequenza, velocità sostenuta e ridotta disponibilità di spessore per la realizzazione della stratigrafia. Al di sopra della massetto verrà realizzata una finitura carrabile idonea all’utilizzo previsto.
Il massetto dovrà essere opportunamente dimensionato dalla D.L. in funzione del traffico atteso e per resistere alle sollecitazioni, sia statiche che dinamiche.
Lo stesso massetto comprensivo di rete elettrosaldata verrà gettato in opera direttamente sul pannello drenante Harpo che nel caso specifico verrà quindi impiegato come cassero a perdere. La presenza di una fitta rete di canali presente sul lato inferiore del pannello, una volta eseguito il getto, garantirà il libero deflusso delle acque al di sotto. 

Con questo tipo di finitura impermeabile sarà importantissimo convogliare opportunamente l’acqua di scorrimento superficiale verso caditoie o canalette (approfondimenti nell’area Harpo accessori) o verso zone permeabili di infiltrazione (aree sosta in ghiaia o prato carrabile o verde circostante ). In questo modo si potrà portare l’acqua a livello del drenaggio sottostante e sfruttare i vantaggi del drenaggio continuo.