Edilizia
Casseratura drenante

Schede Verticali

I muri di fondazione manifestano molto spesso problemi dovuti al ristagno di acqua a contatto con la struttura, che non vengono risolti neppure da un sistema di impermeabilizzazione. Questi possono creare dei
danni alle strutture e/o dare origine a fenomeni indesiderati quali presenze di macchie di umidità o muffe sui muri, all’interno dell’edificio, dovuti all’infiltrazione di acqua nei locali interrati (taverna, cantina, garage). In questi casi l’utilizzo del geocomposito drenante Enkadrain® permette di realizzare un adeguato drenaggio a ridosso dell’elemento interrato.
In determinate situazioni risulta tecnicamente ed economicamente  vantaggioso utilizzare un geocomposito drenate che abbia anche la funzione di cassero a perdere, in sostituzione dei sistemi tradizionalmente utilizzati. Per questo motivo sono stati sviluppati dei modelli specifici quali l’Enkadrain CK 20 e l’Enkadrain CKL 20. Questi modelli presentano un lato impermeabile (membrana in PVC o tessuto spalmato impermeabilecosi da poter essere impiegati quale strato drenante tra strutture adiacenti (muri contigui a fronti di scavo, palancole, berlinesi) e come cassero a perdere, consentendo di risparmiare sui volumi di scavo e i tempi di realizzazione dell’opera

Potrebbe interessarti anche: 
Case history correlate: